Ce la giochiamo?

Il progetto "Ce la giochiamo?" si pone come obiettivo la promozione di interventi finalizzati alla prevenzione, al contrasto e alla riduzione del rischio di dipendenza dal gioco d’azzardo patologico in particolare sulle fasce più deboli, tra cui la popolazione over 60.

In Italia una persona su quattro di più di 65 anni ha giocato d’azzardo almeno una volta nella vita, e il 16 per cento lo fa con una frequenza almeno mensile (Osservatorio gioco d'azzardo 2021 di Nomisma). Nel 2018 l'Istituto Superiore di Sanità (ISS) ha condotto un’indagine su un campione di più di dodicimila persone da cui è emerso che gli anziani giocano più frequentemente al gratta e vinci, ma sviluppano dipendenze in particolare con le slot machine, le videolottery e le scommesse sportive.

Le attività: 

  • attività di sensibilizzazione e informazione attraverso la metodologia della peer education nei contesti frequentati dagli over 60. Dopo aver costituito e opportunamente formato un gruppo di persone appartenenti alla fascia over 60, le stesse scenderanno in campo con momenti di informazione e sensibilizzazione dei propri pari, con l’obiettivo di favorire la conoscenza dei meccanismi e dei rischi legati al gioco d'azzardo, dell'individuazione precoce dei segnali di rischio di sviluppo di comportamenti di “gioco problematico” o “gioco patologico”, oltre che di sostegno di azioni di contrasto alla diffusione del gioco d'azzardo.
  • attività di formazione degli operatori che operano sul territorio della zona Ovest di Torino, nell'ambito del progetto Well fare An.Co.Re, per garantire un livello di preparazione adeguato rispetto alla tematica del GAP, prevedendo parimenti interventi di animazione di comunità diffusi sul territorio.

Il progetto è realizzato dal comune di Grugliasco, in partnership con i comuni di Collegno e Rosta e in collaborazione con l’Asl To3 (Dipartimento Patologia delle Dipendenze), il Consorzio Ovest Solidale, enti del privato sociale e del mondo del volontariato che operano sul territorio della zona Ovest: Associazione Libera Piemonte, Cooperativa Sociale Gruppo Arco, Cooperativa San Donato; Auser, Unitre, Associazione C46, Centro D’Ascolto P.G. Frassati, Circolo Sociale E.Berlinguer.

Il progetto “Ce la giochiamo?” è finanziato dall’edizione 2023 del bando regionale “Concorso di Idee”, legato al Piano regionale piemontese Gioco d’azzardo patologico – Iniziative di contrasto al fenomeno da parte delle amministrazioni locali.

 
 
 

Mi AZZARDO (ad aiutare!)

locandina
 

Hai più di 60 anni e vorresti dedicare del tempo al progetto? Ti piacerebbe metterti in gioco con attività di sensibilizzazione? Unisciti a noi in questa sfida di salute!

La campagna di reclutamento dei peer educator è iniziata. 

Per informazioni: 
Le persone interessate a conoscere meglio il progetto e far parte della squadra contattare l'operatrice Carmen Perrone all’indirizzo mail c.perrone@gruppoarco.org o al numero di telefono 388 1062248

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO